Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Maggiori informazioni".

Formidabile successo del "Principi Grimaldi" al V Concorso Nazionale per Istituti Alberghieri indetto dai Caroli Hotels svoltosi a Gallipoli dal 13 al 16 marzo. Su 25 Istituti Alberghieri provenienti da tutta Italia, l'alunna Alice Manusia della 4CS della Sezione di Chiaramonte Gulfi (accompagnata dai Proff. Giovanni Occhipinti e Rita Pisano) si è classificata PRIMA nella sezione Sala, Matteo Catalano della 5EE della sede di Chiaramonte (accompagnato dal Prof. Giovanni Brullo) si è piazzato al SECONDO posto della sezione Cucina e Aleksandra Romila della 5AT della Sede di Modica (accompagnata dalla Prof. Maria Cipriano) si è aggiudicata il SECONDO posto della Sezione Accoglienza turistica.

Il Treno della Memoria nel racconto di un'alunna

Quest’anno 49 ragazzi dell'istituto alberghiero di Modica hanno preso parte alle 15^ edizione del Treno della Memoria, svoltasi dal 27 Febbraio al 7 Marzo, treno che ho ripreso anch’io per la seconda volta…

“Sei milioni di ebrei hanno trovato la morte per mano dei nazisti"… Così narrano tutti i libri di storia. Ci abituiamo ai numeri, alle date, ma nessuno mai ci prepara a scoprire i volti di quegli ebrei che da una normalissima vita divennero "Stuk" ovvero pezzi.  Spesso quando si parla di Shoah si tende a banalizzare,  a sfociare nell'ovvio o in cose già dette, ma non credo esista un linguaggio adatto per descrivere tanto orrore. È tutto un silenzio irreale, dove soltanto gli occhi vedono, l'anima percepisce ma le parole non bastano mai per descrivere con chiarezza ciò che si prova durante questo percorso! 

La prima tappa di questo "pellegrinaggio" nella storia è stata Budapest, capitale ungherese che sin da subito ci ha immerso in quella che è la cultura ebraica con la visita della Grande Sinagoga, principale luogo di culto della comunità, e subito dopo abbiamo preso parte alla celebrazione presso la riva del fiume dove il monumento delle "Scarpe Sulla Riva" ricorda tutti quegli ebrei torturati, gettati nel Danubio, senza alcun ritegno, uomini e donne privati di tutto, anche delle scarpe, simbolo di fuga, libertà, dignità…

Da Budapest ci siamo trasferiti a Cracovia, dove diversi momenti di formazione ci hanno preparati ad affrontare le visite alla fabbrica di Shindler ed ai campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. In realtà nessuno di noi era pronto alla visione di tutto quell’orrore: capelli, scarpe, abiti di bambini, occhiali raccolti nelle stanze di Auschwitz, le prigioni, il silenzio, tutto così avvolgente…E nessuno ci poteva preparare bene ad osservare anche i disegni dei bambini di Auschwitz, disegni particolari che mostrano l'olocausto come lo possono vedere solo i bambini, con la loro ingenuità e purezza. Varcando quel portone, varcando quel "Arbeit Mach Frei" abbiamo lasciato fuori ciò che eravamo, le nostre certezze, tutto ciò che pensavamo di sapere in un attimo si sfalda, di colpo comprendi tante cose, e inizia un percorso in cui lentamente diventi una persona diversa, più consapevole, più riflessiva… In tutti noi questo viaggio ha innestato la voglia di ricordare e di far ricordare a tutti coloro che vorrebbero dimenticare ciò che c'è stato.

In conclusione, credo che non smetterò mai di ringraziare i nostri professori, il nostro Istituto e il Treno Della Memoria per questa grande possibilità che ci è stata concessa, per la quale sicuramente noi 49 ci sentiamo davvero dei privilegiati! 

C'è una frase che ormai da due anni mi sprona e mi ha spronato a gettarmi a capofitto ancora di più in questa realtà, ovvero che "Dal Treno Non Si Scende Mai”, un treno che ti cambia perché mi ha reso capace di capire che dopotutto senza la memoria non c'è futuro e solo chi conosce il passato può nel presente riconoscere il seme del male e provare ad estirparlo prima che rifiorisca in tutta la sua malvagità!

Rebecca Ferrara - Classe 5CE

Letto 206 volte Ultima modifica il Venerdì, 22 Marzo 2019 08:58

Contattaci

Viale degli Oleandri 19
97015 MODICA (IT)
+39 0932.762991
+39 0932.761689

  rgrh020005@istruzione.it

Unisci alla nostra comunità

Registrati per ricevere nostre notizie