Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Maggiori informazioni".

Orazio Licitra

Orazio Licitra

Martedì, 30 June 2020 07:57

Nuovo indirizzo mail istituzionale

Il nuovo indirizzo mail istituzionale è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il vecchio indirizzo resterà ancora funzionante per qualche settimana.

Lunedì, 01 June 2020 16:47

Sorveglianza eccezionale COVID 19

In ottemperanza a quanto previsto dall’Art. 88 del D.L. Rilancio del 13.05.2020 e dall’articolo 41 del D.L. n. 81/2008, nonché nella previsione di quanto indicato all’articolo 26, comma 1, lett. c) dell’O.M. n. 10 del 16/05/2020, e come ribadito nel paragrafo “Misure specifiche per i lavoratori” del “Documento tecnico sulla rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico per lo svolgimento dell’esame di Stato nella scuola secondaria di secondo grado” e nella nota Ministeriale n. 8464 del 28/05/2020, si dirama la circolare n. 339 sulla sorveglianza sanitaria eccezionale.

Classe Quinta A Agrario

Documento 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Ferma Mario - Diario colloqui

 

Classe Quinta A Enogastronomia

Documento 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Servito Alessandra - Diario colloqui

 

Classe Quinta B Enogastronomia

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Servito Alessandra - Diario colloqui

 

Classe Quinta C Enogastronomia

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Cantone Salvatore - Diario colloqui

 

Classe Quinta D Enogastronomia

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Cantone Salvatore - Diario colloqui

 

Classe Quinta E Enogastronomia

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Scivoletto Giovanni - Diario colloqui

 

Classe Quinta A Ottico

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Campagna Michele - Diario colloqui

 

Classe Quinta A Sala e vendita

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Salvo Valentina - Diario colloqui

 

Classe Quinta B Sala e vendita

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Salvo Valentina - Diario colloqui

 

Classe Quinta C Sala e vendita

Documento del 30 maggio - Argomento assegnato ai sensi dell'O.M. 10/2020 - Presidente: Scivoletto Giovanni - Diario colloqui

Lunedì, 18 May 2020 16:38

PROGETTO “Circular Masterchef”

Nell’ambito del laboratorio formativo del modulo Educazione alla sostenibilità, previsto nel percorso di formazione neoassunti (AS 2019/2020), le docenti di Italiano Ottaviano Francesca, di Inglese Bontempelli Valentina e di Francese Schembari Claudia, in servizio presso l’Istituto Principi Grimaldi di Modica, hanno proposto e realizzato un progetto interdisciplinare finalizzato a far acquisire agli alunni consapevolezza sull’importanza di una alimentazione sana e responsabile, ispirata a criteri e principi di sostenibilità ambientale. Il progetto, lanciato in concomitanza con la celebrazione della Giornata della Terra, ha visto coinvolti gli alunni della classe 4EE sezione cucina della sede di Chiaramonte Gulfi. Malgrado le enormi difficoltà legate all’emergenza COVID-19, gli alunni hanno dimostrato ottime capacità di organizzazione, un buono spirito di iniziativa e buona capacità di collaborazione, adoperandosi con ogni mezzo a loro disposizione per portare a termine il compito assegnato dalle docenti della classe. Gli alunni hanno altresì mostrato grande interesse per la tematica ambientale cimentandosi in un laboratorio esperienziale che ha previsto l’ideazione e successiva realizzazione di un menu ecosostenibile con piatti il più possibili conformi ai princìpi di sostenibilità ambientale, inclusi nell’Agenda 2030. Le ricette ideate dagli alunni sono state redatte in lingua italiana e nelle due lingue straniere e sono state corredate da video, autoprodotti dagli studenti, in italiano e in lingua inglese e francese, in cui gli alunni spiegano le fasi di preparazione dei piatti, precisano l’origine del piatto e del nome, e ne indicano le caratteristiche di sostenibilità. Anche la scelta del nome dei piatti è una testimonianza dell’interesse dimostrato e dello studio e della ricerca e attenzione ai dettagli: si va dall’antipasto “Vesuvio” un rotolo di merluzzo farcito con crema ai funghi la cui forma e colori ricordano quelli del vulcano italiano Vesuvio, al primo piatto “Mer Rouge”, un primo a base di pasta fresca, le orecchiette, con salsa di cozze dove  le cozze richiamano il mare, mentre i pomodori datterini danno un tocco di colore rosso al piatto, al secondo “I Profumi del Mare” piatto a base di pesce, polpo e gambero di Mazara colorato da spezie e aromi che suggellano il connubio mare e terra, per arrivare infine al dessert “Le paradis retrouvé” una rivisitazione del classico crumble di mele proveniente dai paesi nordici europei. Ma per avere una testimonianza concreta e diretta di come i ristoratori fanno propri i principi ecosostenibili e li applicano nell’attività ristorativa, gli alunni hanno intervistato due cuochi di grande prestigio e levatura professionale, Joseph Micieli, titolare del ristorante Scjabica a Punta Secca e Andrea Saverino, cuoco toscano, titolare di un ristorante a Marina di Campo, Isola d’Elba. I video allegati sono una registrazione delle due interviste durante le quali gli alunni hanno posto delle domande ai due cuochi e hanno potuto testare e comprendere come è possibile proporre una cucina sostenibile, attenta alla selezione dei prodotti, rigorosamente locali, che propone ingredienti semplici che non alterano e nascondono i sapori e gli odori della terra e del mare, ma altresì una cucina sensibile alle problematiche ambientali attraverso l’utilizzo di attrezzature a impatto zero e con un‘attenzione particolare ai principi dell’economia circolare secondo i quali nulla si crea ma tutto si trasforma.

Ecco un video realizzato da Icotea sulle norme di sicurezza da tenere nei luoghi di lavoro durante l'emergenza Covid-19.

Manuale per caricare materiali didattici e compiti su ClasseViva (a cura del Prof. Ternullo)

Didattica a distanza sul sito del MIUR

Materiali messi a disposizione da Rai Scuola

Circolare n. 303 - modalità integrative di didattica a distanza

Circolare n. 305 - didattica a distanza e privacy

Circolare ministeriale n. 388 del 17/03/2020 sulla didattica a distanza

E’ finalmente realtà l’istituzione a Modica del primo ITS (Istituto di Tecnica Superiore) specializzato nel settore dell’agroalimentare.

Esso avrà sede presso il nostro Istituto e in due anni formerà tecnici altamente specializzati nella materia che, grazie alla collaborazione di ben 72 aziende del territorio, avranno notevoli sbocchi lavorativi.

L’ITS è un gradino intermedio tra il diploma di scuola media superiore e la laurea triennale e si va ad inserire in questo delicato momento della crescita e della formazione dello studente per fornirgli ulteriori strumenti di professionalizzazione, oltre a quelli già acquisiti negli anni di superiore.

Il Tecnico Superiore Eperto delle Filiere Agrarie, Agroalimentari e Agroindustriali è in grado di progettare e gestire attività produttive erbacee, orticole, frutticole e alimentari. Il nuovo professionista conoscerà il comparto agro-alimentare in ogni suo dettaglio; sarà in grado di gestire e controllare i processi produttivi dell’intera filiera di riferimento, di valutare le materie prime e di selezionare fornitori affidabili e convenienti; amministrerà i diversi sistemi di certificazione della qualità e sarà un esperto conoscitore di legislazione igienico-sanitaria in campo alimentare; agevolerà inoltre l’integrazione fra le diverse filiere del cioccolato, avicola, lattiero-casearia, cerealicola, ortofrutticola, vitivinicola e olivicola, conoscendo il ciclo di vita dei prodotti, la gestione dei processi produttivi e la qualità degli alimenti. Il progetto è rivolto ad un numero massimo di 20 giovani diplomati ed ha una durata biennale complessiva di 2000 ore, di cui 1360 di teoria e 640 di stage pratico presso le aziende convenzionate.

L’iscrizione è totalmente gratuita e potrà essere fatta anche in occasione del prossimo ChocoModica in un apposito corner denominato il "TEMPIO DELLA FORMAZIONE": si tratta di un intero padiglione realizzato all'interno del Palazzo della Cultura (entrando al piano terra nell'atrio sulla sinistra) in corso Umberto I n. 149, all'interno del quale sarà possibile ricevere informazioni più dettagliate e soprattutto effettuare le preiscrizioni da parte dei potenziali corsisti interessati.  Per tutti i giovani che presenzieranno l'incontro sarà un momento di scambio culturale in un ambiente caratterizzato da un simposio permanente di orientamento formativo, con un'atmosfera suggestiva circondata da musica, arte e degustazioni. Le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento del ventesimo iscritto.

“Siamo molto soddisfatti del traguardo – commenta il Sindaco – perché per tutta la Città e per la sua offerta formativa è l’ideale coronamento del percorso che inizia dopo la scuola media. Gli studenti ITS guadagneranno anche la certificazione europea B2 di inglese, la patente informatica e l’HACCP, fondamentale per qualsiasi attività legata all’agroalimentare. E’ un’occasione da non perdere che premierà solo i 20 più veloci ma che si ripeterà da ora in poi ad ogni anno scolastico. Modica è un polo di eccellenza dell’agroalimentare e poter disporre di tanti giovani dotati di tale competenza aumenterà ancora di più il livello delle nostre aziende”.


Sabato, 01 February 2020 08:37

Video orientamento 2020

Anche quest’anno l’indirizzo Agrario dell’istituto “Principi Grimaldi” di Modica ha partecipato all’importante evento modicano di ChocoModica. Per l’occasione gli studenti sono stati protagonisti all’interno dell’iniziativa “CO2ZERO”, un progetto promosso in sinergia dal Comune di Modica e dal Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica.

Nella fase di preparazione all’evento è stata fatta un’attenta ricognizione nel parco naturale di Modica “San Giuseppe U Timpuni” dal prof. R. G. Sparacino insieme al dirigente dell’Azienda Foreste Demaniali, dott. Vincenzo Arcadipane, per individuare i siti specifici dove trapiantare alcune specie arboree tipiche del territorio. Sul posto e sulla cartina topografica sono stati quindi segnati circa 80 siti dove piantumare altrettante piante autoctone della macchia mediterranea: carrubi (Ceratonia siliqua), ulivi (Olea europea), lecci (Quercus ilex), roverelle (Quercus pubescens), cipressi (Cupressus sempervirens).

Successivamente gli alunni, guidati dai loro docenti e coadiuvati dagli operai dell’Azienda Regionale Foreste Demaniali, hanno messo a dimora le piantine.

Il lavoro è stato ultimato in occasione della cerimonia di apertura dell’edizione 2019 di ChocoModica alla presenza dell’Assessore all’Ecologia Rag. Pietro Lorefice e del Direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, Dott. Nino Scivoletto.

La partecipazione degli alunni dell’Agrario di Modica è proseguita con apporti rilevanti anche sotto l’aspetto scientifico/tecnologico. Infatti, all’interno dello Stand della “Cultura”, insieme ai docenti R. G. Sparacino, I Manenti, D. Massari e la collaborazione del tecnico G. Di Stefano, gli studenti hanno allestito e presentato un modulo innovativo di aeroponica, anticipando, per certi aspetti, l’agricoltura del prossimo futuro.

Questo evento di altissima valenza culturale, sociale ed ecologica ha contribuito a sensibilizzare i cittadini e in primo luogo gli studenti sui molteplici e scottanti problemi dell’ambiente, del territorio e del clima, accrescendo e stimolando la consapevolezza che bisogna attivarsi e agire, ognuno con le proprie possibilità e competenze.

Presso il laboratorio di Sala dell’Istituto “Principi Grimaldi” si è appena concluso un corso di 1° livello organizzato in collaborazione con l’associazione ANAG – Assaggiatori Grappa e Acquaviti.

Lo scopo del corso era quello di formare i nostri studenti alla “cultura del buon bere consapevole” avvicinandoli al mondo della grappa e delle acquaviti ed educandoli a un assaggio attento e qualificato oltre che ad un corretto consumo.

Il corso, articolato su cinque lezioni a cui hanno partecipato cinque docenti e quindici studenti, si è aperto con la consegna del materiale didattico e la presentazione di ANAG e della scheda adottata per la degustazione di grappa e acquaviti.

Nelle lezioni successive sono stati illustrati i principi dell’assaggio coinvolgendo vista, olfatto, retrolfatto e gusto. Si è parlato, quindi, delle origini e delle norme di produzione di grappa ed acquaviti d’uva e delle tecniche di distillazione e dell’unicità della grappa, acquavite 100% italiana. Infine, una lezione è stata dedicata alla “cultura del buon bere”, per conoscere meglio l’alcol e i suoi limiti e promuovere un consumo consapevole, attento alla qualità piuttosto che alla quantità del prodotto.

Ogni appuntamento si è chiuso con la degustazione guidata di alcune grappe per mettere in pratica quanto acquisito durante le lezioni.

Al termine del corso, un saluto conclusivo ed augurale è stato rivolto agli esperti dell’ANAG, ai docenti dell’Istituto e agli studenti dall’Assessore alla Cultura del Comune di Modica, Dott.ssa Maria Monisteri.

Pagina 1 di 6

Contattaci

Viale degli Oleandri 19
97015 MODICA (IT)
+39 0932.762991
+39 0932.761689

  rgrh020005@istruzione.gov.it

Unisci alla nostra comunità

Registrati per ricevere nostre notizie