Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Maggiori informazioni".

Crosswork: stage di sei mesi a MALTA vitto e alloggio compresi. Previsto un rimborso spese medio di 2.000 euro mensili. Presentazione domande estesa fino al 30 settembre. Info -> CROSSWORK
Notizie

Notizie (61)

Notizie di eventi e di attività riguardanti il nostro Istituto

È stata la grande artista Frida Kahlo che, con la sua poesia dal titolo “Ti meriti un amore”, ha ispirato idee ed emozioni legate al tema dell’amore. Sabato 24 novembre i nostri allievi hanno avuto la possibilità di esternare la loro visione su ciò che significa davvero Amare, e su ciò che più deturpa questo sentimento e lo tradisce: la violenza, l’ossessione, la perversione... Alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, gli alunni hanno trattato questi temi molto forti attraverso tutto ciò che la loro libera creatività ha dettato loro. Le associazioni ospiti si sono complimentate per l’organizzazione dell’incontro e, grazie alla loro presenza, i nostri ragazzi hanno potuto affrontare il problema della denuncia delle vittime e di ciò che ne consegue. Un plauso va sicuramente ai rappresentanti d’istituto che con molta dedizione e pazienza hanno organizzato l’incontro, presentando i vari momenti così bene da attirare l’attenzione di tutti. Filmati, storie, rappresentazioni sceniche, letture drammatizzate, danza e tanta partecipazione hanno colmato la mattinata, e i risultati noi docenti li abbiamo colti proprio sui visi degli allievi soddisfatti, e nei loro occhi vividi si poteva scorgere anche speranza, quella forza di migliorare la nostra vita e di cambiare, quel principio che proprio in questi momenti di riflessione promossi a scuola a volte si può realmente trovare...

Prof.ssa Graziana Iurato

« ASK#PLUS: Acquiring Skills, Knowledges and Competences in Tourism via Learning Mobility»

l Programma Erasmus+ è il programma dell’UE nei settori dell’Istruzione, della Formazione, della Gioventù e dello Sport per il periodo 2014-2020 (Regolamento UE No. 1288/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’11/12/2013). Il programma sostiene le azioni, la cooperazione e gli strumenti coerenti con gli obiettivi della Strategia Europa 2020 e le sue iniziative faro, come Youth on the Move e l’Agenda per la Strategia ET2020.

In questo quadro, le attività di mobilità internazionale nel settore dell’istruzione e della formazione (VET), svolgono un ruolo fondamentale nel fornire ai giovani (studenti, tirocinanti e apprendisti) e al personale (insegnanti, formatori e persone che lavorano in organizzazioni attive nei settori dell’istruzione e della formazione) i mezzi necessari per partecipare attivamente al mercato del lavoro e alla società in generale. Tali attività di mobilità perseguono i seguenti obiettivi:

  • Sostenere i discenti nell’acquisizione di competenze in modo da migliorare il loro sviluppo personale e la loro occupabilità nel mercato del lavoro europeo;
  • Sostenere lo sviluppo professionale di coloro che lavorano nei settori dell’istruzione e della formazione in modo da rinnovare e migliorare la qualità dell’insegnamento e della formazione in tutta Europa;
  • Rafforzare le competenze dei partecipanti nelle lingue straniere;
  • Aumentare la consapevolezza e l’accezione dei partecipanti riguardo altre culture e altri paesi, offrendo loro l’opportunità di costruire reti di contatti internazionali, per partecipare attivamente alla società e sviluppare un senso di cittadinanza e identità europea;
  • Aumentare le capacità, l’attrattiva e la dimensione internazionale delle organizzazioni attive nei settori dell’istruzione e della formazione in modo da renderle in grado di offrire attività e programmi che rispondano meglio alle necessità degli individui, all’interno e fuori dall’Europa;
  • Rafforzare le sinergie e le transizioni tra apprendimento formale, non formale, formazione professionale, occupazione e imprenditorialità;
  • Assicurare un miglior riconoscimento delle competenze acquisite durante periodi di apprendimento all’estero.

Nell’ambito del programma Erasmus+ l’IPSSAT “R. Chinnici” di Nicolosi (CT) ha ricevuto, per l’anno 2018, un contributo pari ad € 652.694,00 per cofinanziare lo svolgimento di n. 96 mobilità della durata di 1 MESE (30 giorni) destinate agli studenti delle classi quarte e di n. 80 mobilità della durata di 3 MESI (90 giorni) destinate ai neodiplomati (diplomati da non più di 12 mesi), da svolgersi presso un’organizzazione/azienda partner dei Paesi partecipanti al progetto. Le mobilità sono riservate agli studenti delle classi quarte e ai neodiplomati dei 6 Istituti scolastici di invio, partner del progetto.

Una di queste mobilità riguarda 8 alunni frequentanti le classi quarte dell’Indirizzo Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera del “Principi Grimaldi” di Modica. Si svolgerà a Malta dal 15 giugno 2019 al 15 luglio successivo.

Inoltre, una mobilità è riservata a uno studente con bisogni educativi speciali (BES), frequentate la classe quarta del Principi Grimaldi. L’alunno verrà individuato dai Consigli di Classe e dal Dirigente Scolastico sulla base dei rispettivi P.E.I degli aventi diritto (livello di partenza in termini di attitudini, abilità, conoscenze e competenze; gli ambiti di autonomia da potenziare; il progetto di vita professionale conseguente al diploma).

QUI il bando e gli allegati.

Lo scorso 9 novembre, l’I.P.S. “Principi Grimaldi” ha avuto il piacere di ospitare presso l’Aula Magna “Nino Barone” un interessantissimo corso di approfondimento, organizzato insieme alla CNA Agroalimentare e all’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Ragusa, avente per argomento “La filiera di trasformazione dei grani antichi siciliani e la tutela del consumatore”.

Dopo i saluti iniziali da parte degli organizzatori -Giuseppe Santocono (Presidente territoriale di CNA Ragusa), Bartolomeo Saitta (nostro Dirigente Scolastico), Franco Celestre (Presidente dell’Ordine degli Agronomi), Giovanni Colombo (Presidente comunale di CNA)-, è stato il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, a porgere il suo benvenuto con un intervento che ha anche introdotto l’argomento. I lavori sono stati coordinati da Carmelo Caccamo, responsabile territoriale di CNA Agroalimentare.

Nel corso dell’intervento del nostro Dirigente, introdotti dal Prof. Orazio Licitra (vicario dell’Istituto ed Agronomo), gli alunni della 5A Agrario hanno brevemente illustrato, tramite un bel video, la loro esperienza con la coltivazione sperimentale di una varietà di grano antico siciliano la “Scorsonera” (o “Scorzonera” o -forse- “Scursunara”) il cui nucleo iniziale di seme (di poco più di un chilogrammo) è stato fornito dalla Stazione Consorziale Sperimentale di Granicoltura per la Sicilia di Caltagirone. Questa piccola quantità di seme è stata seminata a mano su una parcella di circa 250 metri quadrati. La coltura è stata seguita per tutta l’annata agraria 2017/18 e, nel giugno scorso, si è raccolto il prodotto mietendolo, ammannandolo e trebbiandolo a mano dopo aver proceduto sia all’eliminazione manuale delle malerbe che di altri cereali diversi dalla Scorsonera. Tutte le operazioni sono state fatte manualmente per ottenere del seme ad alto grado di purezza.

Particolarmente interessanti le relazioni del P.A. Nello Blangiforti, Tecnico della Stazione Consorziale Sperimentale di Granicoltura per la Sicilia di Caltagirone e del Dott. Alfio Spina, Ricercatore di CREA (Centro Ricerca Cerealicoltura e Coltura Industriali di Acireale). Il primo ha riferito su “I grani antichi: risorsa per l’agricoltura sostenibile” ed il secondo di “Qualità reologica e tecnologica dei grani antichi”.

Gravi motivi familiari hanno impedito la presenza dell’altro relatore di punta, il Dott. Umberto Anastasi del Dipartimento Agricoltura, Alimentazione ed Ambiente (Di3A) dell’Università di Catania.

Interessanti anche gli interventi programmati.

I lavori sono stati conclusi da Mirco Della Vecchia, cioccolatiere di fama internazionale e Presidente Nazionale di CNA Agroalimentare.

Al termine del convegno, presso la sala ristorante dell’Istituto i partecipanti hanno potuto consumare una lauta e prelibata degustazione preparata dagli alunni della 5B Enogastronomia, coordinati dal Prof. Giovanni Carnibella, e servita dagli alunni della 3A Sala e vendita, assistiti dalla Prof. Sonia Sudato e dal Prof. Giorgio Ciacera.

 

 

Il Principi Grimaldi SECONDO al Concorso enogastronomico NAZIONALE "Le tipicità enogastronomiche italiane lungo le scale del gusto"

Si è svolto presso il Palazzo Cosentini di Ragusa Ibla nei giorni 13 e 14 ottobre scorsi il 1° Concorso enogastronomico nazionale "Le tipicità enogastronomiche italiane lungo le scale del gusto", organizzato dall’I.S.S. “Galileo Ferraris” di Ragusa, nell’ambito della manifestazione “Le scale del gusto”.

Il “Principi Grimaldi” ha partecipato con gli alunni Alberto Giunta della 5D Enogastronomia e Giuseppe Arcoraci della 5A Sala e vendita preparati dai colleghi Giovanni Roccasalva e Sonia Sudato. Per l’allestimento del buffet gli alunni sono stati coordinati dalla collega Marta Sudato.

Ad ogni squadra per sorteggio è stato abbinato un prodotto tipico del territorio ibleo fornito dagli sponsor della manifestazione. Alla nostra squadra è toccata una confettura di cipolla di Giarratana al Marsala, fornita dalla ditta “La collina degli Iblei”.

Gli alunni partecipanti sono stati selezionati tra i migliori dell’Istituto, dopo alcune prove svolte nei nostri laboratori ristorativi.

Alla fine è stato scelto il piatto di Alberto Giunta “Tartar di lacerto di Modicana con spuma di maionese e senape, fiori di sinacciuolu, biscotto salato e confettura di cipolla al marsala”. Il piatto, sapientemente bilanciato nel gusto, nella cromaticità e nella presentazione, coniugava con maestria ben tre prodotti del nostro territorio: il lacerto di razza Modicana, la cipolla di Giarratana (peraltro entrambi presidi Slow Food) e i fiori eduli di sinacciuolu, una senape selvaggia (Diplotaxis erucoides) spontanea e diffusissima nel nostro territorio che, per secoli, ha proprio foraggiato la Modicana al pascolo nel periodo autunnale di cui è tipica, conferendo tra l’altro ai formaggi prodotti in questa stagione un caratteristico ed inconfondibile aroma che, purtroppo, si è ormai perso a causa dell’alimentazione bilanciata di cui modernamente i bovini usufruiscono.

Al piatto di Alberto, Giuseppe ha magistralmente abbinato un altro prodotto d’eccellenza degli Iblei: il Cerasuolo di Vittoria DOCG "Curva Minore" dei Baroni di Pianogrillo del 2017. Dal colore rubino brillante, intenso al naso con i suoi aromi fragranti di ciliegia, piccoli frutti di bosco e melograno, il vino presenta al palato una struttura media, un sorso dinamico, fresco e scorrevole. Esso nasce dall’unione di due vitigni tipici del territorio della Sicilia Orientale, il nero d’Avola (70%) e il frappato (30%) e si abbina perfettamente ai piatti di terra e alle carni rosse.

Le due giurie, una formata da professionisti del settore e l’altra ‘popolare’, non hanno avuto alcun dubbio nell’assegnare il secondo premio alla squadra del “Principi Grimaldi”. Oltre alla raffinatezza del cibo e del vino proposti, determinanti sono state la spontaneità dell’eloquio e l’eleganza dei gesti con cui gli alunni hanno interagito con i giurati durante la spiegazione puntuale e corretta del piatto e del vino ad esso abbinato. La squadra ha, tuttavia, scontato un po’ di penalizzazione per le inadeguate dimensioni e l’infelice posizione del tavolo che le è stato assegnato per l’allestimento del buffet.

Per la cronaca, al primo posto si è classificata la squadra dell’Istituto Alberghiero “Falcone” di Giarre ed al terzo quella dell’alberghiero di Ceccano (FR).

Complimenti per il prestigioso traguardo raggiunto agli alunni e ai colleghi che li hanno preparati!

Un bell'articolo della giornalista Simona Vitali pubblicato da sala&cucina, rivista di settore a diffusione nazionale, parla di noi e del nostro Istituto.

 

Loading...

L’Istituto di Istruzione Superiore “Principi Grimaldi” Partner del progetto Erasmus+ KA1 VET

«AGRINNOVATION: Transfer of New Competences in Agriculture for Economic and Social Development in Rural Areas

N. 2018-1-IT01-KA102-006308

 

Co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Erasmus+

Ambito Istruzione e Formazione Professionale (VET)

Mobilità individuale a fini di apprendimento (KA1)

 

Valutato dagli esperti valutatori indipendenti quale uno tra i migliori progetti Erasmus+ KA1 VET Learners and Staff 2018, con un punteggio complessivo pari a 100/100, il progetto AGRINNOVATION, promosso dall'Istituto di Istruzione Superiore "G. Minutoli" di Messina presiduto dal Prof. Pietro G. La Tona  e coordinato da REATTIVA, vede coinvolti 13 Istituti Agrari Siciliani – fra cui l’Istituto “Principi Grimaldi di Modica - ed un ampio partenariato rappresentativo dei massimi esponenti dei sistemi IFP e del mondo del lavoro: enti e organizzazioni capaci di assicurare una forte connessione con il tessuto socio-economico di settore a livello locale e regionale.

Il progetto AGRINNOVATION - in linea con gli obiettivi del Programma di Sviluppo Rurale 2018-2020 della Regione Sicilia – è finalizzato a sostenere la modernizzazione dell'offerta formativa degli Istituti Tecnici Agrari siciliani, in modo da formare futuri operatori del settore maggiormente qualificati ed in grado di portare innovazione, crescita e rilancio del settore agricolo e rurale regionale. Questo obiettivo viene perseguito mediante un’esperienza di mobilità che consiste in un tirocinio all'estero di 4 settimane per 104 studenti delle classi quarte e di 15 settimane per 78neodiplomati (mobilità ErasmusPro). I Paesi ospitanti sono: MaltaSpagna, FranciaPortogallo e Regno Unito.

Il programma di lavoro – oltre ad approfondire le conoscenze linguistiche e culturali del Paese ospitante – prevede un’esperienza di tirocinio presso aziende selezionate del settore agrario e agroindustriale, finalizzata ad acquisire conoscenze e abilità dell’area professionale, confrontare le diverse tecniche professionali ed apprendere informazioni su quelle che sono le produzioni agricole che caratterizzano le realtà dei Paesi ospitanti.

Il progetto promuove, inoltre, il confronto e il trasferimento di buone prassi formative mettendo in relazione il nostro sistema IFP con il sistema formativo e lavorativo di altre realtà europee e contribuisce al consolidamento del sistema ECVET (European Credit System for Vocational Education and Training).

In breve, i risultati attesi del progetto sono quindi i seguenti:

  •  miglioramento dell’occupabilità dei partecipanti, incentivando le prospettive di carriera in un settore in forte crescita;
  •  rendere capaci i partecipanti di gestire la propria preparazione e di investirla nella creazione di attività innovative nel settore agrario e agroindustriale;
  •  fornire i territori coinvolti di competenze innovative utili allo sviluppo e alla competitività del settore di riferimento.

QUI il bando e gli allegati

L’itinerario comune di promozione del territorio dei prodotti tipici locali percorso dal Comune di Modica e dall’Istituto “Principi Grimaldi” si apre alla valorizzazione di un altro prodotto che potrebbe nel prossimo futuro rappresentare insieme al Cioccolato e all’agro zootecnia, un punto di forza per l’economia modicana: stiamo parlando della valorizzazione del pescato, nell’ottica del rispetto dei vincoli di ecosostenibilità e nella prospettiva di realizzare anche in territorio modicano allevamenti di pesce in acquacoltura. In tale contesto l’Istituto ha già avviato un progetto “Cooking Fish” con il quale si intende far conoscere agli studenti dell’indirizzo agrario e alberghiero tutti gli strumenti per potersi inserire con le adeguate competenze in questa fascia di mercato, con particolare riguardo alle caratteristiche nutrizionali del pescato, il trattamento, il confezionamento, lo stoccaggio e i requisiti di igiene, gli obblighi di tracciabilità e le procedura di ritiro dei prodotti non conformi agli standard previsti dalla legge.

Il Comune di Modica, coinvolto in maniera diretta dal nostro Istituto nell’apertura verso questo scenario economico, sta sostenendo in maniera fattiva tutte le iniziative intraprese dalla scuola per la disseminazione nel territorio delle informazioni necessarie a promuovere sia un consumo consapevole che le modalità operative per realizzare aziende specializzate nel settore dell’acquacoltura. In tale contesto il Sindaco, Ignazio Abbate, si è attivato per la disseminazione dei contenuti del progetto coinvolgendo aziende, associazioni, consorzi che da questa nuova prospettiva economica potrebbero trarre un profitto diretto o indiretto. E sta concretamente sostenendo la scuola nello svolgimento delle fasi operative dello sviluppo del progetto che prevede visite guidate ad aziende insistenti nel territorio che rappresentato le avanguardie di questo innovativo scenario economico, mettendo a disposizione i pullman necessari alla loro realizzazione. Grazie alla sensibilità dell’ente territoriale, gli studenti della sede di Chiaramonte e di Modica potranno visitare il 01/03/2019 l’azienda Agroittica Macrostigma di Rosolini e l’azienda Porrazzito di Acate. Su questa scia di collaborazione tra le due istituzioni, è previsto anche lo svolgimento di degustazioni, seminari e attività di disseminazione presso i ristoratori al fine di promuovere, nell’ottica dell’ecosostenibilità, di promuovere nei propri menù a base di pesce, pesce azzurro, presente in abbondanza nel nostro mare e con qualità nutrizionali eccellenti, al fine di promuovere una filiera corta del pesce cosiddetto “povero e dimenticato”.

Il Dirigente Scolastico, Prof. Bartolomeo Saitta

Presentazione del progetto

Loading...

Ottima affermazione del nostro Istituto, classificatosi al primo posto nel Concorso Regionale Enogastronomico “Fastuca Fest”, tenutosi a Raffadali (AG) sabato scorso.

Il piatto presentato dai nostri alunni “Il raviolo Principi Grimaldi con farcia di pistacchio di Raffadali e gambero rosso, su fonduta di Ragusano DOP, con sabbia di caffè tostato macinato” in abbinamento al vino IGP “Memorie della terra” della cantina Terrasol, è stato un vero  successo, pienamente confermato dall’ottima presentazione del piatto in abbinamento al vino scelto.

I vincitori del concorso sono gli alunni: Arrabito Cristina e Giannone Salvatore del settore Enogastronomico, Spina Ruben e Valerio Flavio del settore Sala-Bar; accompagnatori ufficiali i docenti Roccasalva Vincenzo e Sasso Gianluca.

Questo riconoscimento si aggiunge al prestigioso curriculum che vanta il nostro Istituto, presente da lunga data nei tanti concorsi Enogastronomici sia a livello Regionale sia a livello Nazionale.

Gli alunni di quinta clesse di tutte le sezioni dell'Istituto quest'anno, prima del grande salto nel mondo del lavoro, quale esercitazione finale in vista degli esami di Stato, si sono cimentati nell'organizzazione di un Gran Galà a cui sono stati invitati i massimi vertici delle Istituzioni Statali rappresentate in provincia.

All'invito dell'Istituto hanno risposto con la loro presenza, S.E. il Prefetto di Ragusa, Dott.ssa Filippina Cocuzza, ed il Dott. Salvatore La Rosa, Questore della provincia iblea. Per l'A.T.P., in assenza della Dirigente Dott.ssa Bianco, erano presenti il vice Sig. Salvatore Marino ed il Sig. Carmelo Pappalardo. Il Libero Consorzio dei Comuni Iblei era rappresentato dal Commissario Straordinario, Dott. Salvatore Piazza, e dall'Avv. Salvatore Mezzasalma. Presente anche il Sindaco di Modica, Dott. Ignazio Abbate, il Direttore Generale del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, Dott. Nino Scivoletto, ed il Presidente del Consorzio Turistico della Città di Modica, Dott. Francesco Frasca Polara.

Inoltre, altri graditi opsiti sono stati i vertici provinciali dell'INPS, dell'Agenzia delle Entrate, dell'Ispettorato del lavoro, della Camera di Commercio e dell'INAIL, enti con cui l'Istituto collabora fattivamente per la gestione di importanti attività quali i tirocini formativi, l'alternanza scuola-lavoro, l'azienda agraria e il bar didattico.

Gli alunni della sezione Agraria hanno presentato l'olio EVO, reduce dai successi nazionali che lo hanno visto classifficarsi fra i primi 15 oli EVO prodotti dagli Istituti Agrari Italiani in una manifestazione promossa da PANDOLEA in collaborazione con Gambero Rosso.

Onore si sono fatti anche i giovanissimi alunni della sezione di Chiaramonte Gulfi che hanno voluto prendere parte all'organizzazione dell'evento.

Grande apprezzamento è stato espresso da tutti gli invitati per la bontà del pranzo consumato e per la professionalità messa in campo dagli alunni di sala per il servizio.

Al termine del Galà, S.E. il Prefetto ha rivolto sentite parole di augurio agli alunni per il loro futuro.

Nello scorso mese di gennaio il “Principi Grimaldi” è stato invitato da Pandolea, un’associazione nazionale nata dall’idea di unire le energie di donne produttrici di olio extra vergine di oliva di qualità e donne professionalmente impegnate nella filiera olivicola, in collaborazione con RE.N.IS.A. Rete Nazionale degli Istituti agrari e GAMBERO ROSSO a partecipare al CONCORSO DEI MIGLIORI OLI EXTRAVERGINI PRODOTTI DAGLI ISTITUTI AGRARI con lo scopo di valorizzare gli oli e.v.o. prodotti dalle scuole ad indirizzo agrario.

Il Prof. Concetto Gerratana, referente dell’Azienda Agraria, si immediatamente attivato su impulso del docente Vicario, Prof. Orazio Licitra, e del Dirigente Scolastico, Prof. Bartolomeo Saitta. Così, in collaborazione con l’ufficio tecnico dell’istituto, nella persona del Sig. Rosario Assenza, si sono confezionati, etichettati e spediti i tre campioni di olio richiesti, ognuno da 250 ml.

Nel mese di marzo ci veniva preannunciato che il nostro olio si era classificato tra i primi quindici a livello nazionale e che, quindi, tale risultato sarebbe stato pubblicati sulla rivista Gambero Rosso. Inoltre, ci si invitava a partecipare alla premiazione del 20 aprile a Roma presso la prestigiosa Sala Cavour (Parlamentino) del MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali).

Logicamente la notizia ci ha riempito di gioia e, alle ore 10 del 20 aprile, il Prof. Concetto Gerratana ed il Sig. Rosario Assenza si sono recati a Roma per ritirare il premio.

All’evento erano presenti numerosi partecipanti tra Dirigenti Scolastici, Docenti ed Alunni provenienti da tutta l’Italia per la premiazione.

La presidente dell’Associazione Pandolea, Dott.ssa Loriana Abbruzzetti, ed il capo redattore della rivista Gambero Rosso, Stefano Polacchi, hanno presentato l’iniziativa che era rivolta a tutti gli Istituti Agrari con l’obiettivo di affermare e divulgare la consapevolezza alimentare e la cultura dell’olio e dell’olivo, patrimoni d’Italia. Successivamente il Direttore Generale del MIPAAF, Dott. Felice Assenza, ribadiva l’importanza dell’iniziativa in considerazione che l’Italia è il secondo Paese dopo la Spagna per la produzione dell’olio e che la nostra Nazione, per la sua posizione geografica, produce un olio di altissima qualità.

Ha esortato i Docenti e, soprattutto, gli Alunni presenti a continuare a coltivare piante di olio nell’ottica delle nuove tecniche. Successivamente si è passati alla premiazione e la consegna degli attestati.

Gli Istituti premiati (i primi quindici) verranno inseriti nella rivista il GAMBERO ROSSO del mese di Giugno 2018.

Il nostro istituto era l’unico a rappresentare la Sicilia.

Prof. Concetto Gerratana

Video collegato

Contattaci

Viale degli Oleandri 19
97015 MODICA (IT)
+39 0932.762991
+39 0932.761689

  rgrh020005@istruzione.it

Unisci alla nostra comunità

Registrati per ricevere nostre notizie