Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Maggiori informazioni".

Crosswork: stage di sei mesi a MALTA vitto e alloggio compresi. Previsto un rimborso spese medio di 2.000 euro mensili. Presentazione domande estesa fino al 30 settembre. Info -> CROSSWORK
Notizie

Notizie (61)

Notizie di eventi e di attività riguardanti il nostro Istituto

In visita a Modica, città che ha da secoli legato la propria storia con quella dei Grimaldi, il Principe Alberto di Monaco ha avuto modo di assaggiare i prelibati finger food preparati dagli alunni di Enogastronomia dell'Istituto, coordinati dal Prof. Giovanni Roccasalva, ed abilmente serviti dagli studenti di Sala e vendita assistiti dalla Prof.ssa Sonia Sudato. L'accoglienza è stata curata dagli alunni del settore Accoglienza turistica guidati dalla Prof. Maria Cipriano.

La cerimonia si è svolta nella magnifica cornice del Castello dei Conti di Modica con un panorama mozzafiato sulla Città. Gli alunni dell'Istiuto hanno anche realizzato il buffet per gli ospiti con la supervisione dei docenti Giovanni Carnibella e Saverio Marigliano.

Al termine dell'incontro, durante il quale -tra l'altro- si è parlato anche della possibilità di intitolare il convitto annesso a Ranieri di Monaco, di il D.S., Prof. Bartolomeo Saitta, ha regalato al S.A.R. Alberto un piatto con il simbolo dell'Istituto chiaramente ispirato allo stemma araldico dei Grimaldi.

Il Principe Alberto ha gradito tanto il rifresco preparato in suo onoere che il cadeau offertogli e non si è sottratto ai selfie che gli si chiedevano, dimostrandosi affabile e cortese con tutti.

 

In occasione della sua visita alla città della Contea, S.E. Robert Fillon, Ambasciatore del Principato di Monaco in Italia ha pranzato presso il "Principi Grimaldi”.

Ad accoglierlo il Dirigente Scolastico, Prof. Bartolomeo Saitta, ed il docente Vicario, Prof. Orazio Licitra, supportati da due docenti di lingua francese, le Prof.sse Gina Nobile e Salvina Tidona. Di primo acchito, appena giunto l’Ambasciatore è rimasto molto favorevolmente colpito dall’intitolazione e dal logo dell’Istituto chiaramente ispirati -già in tempi assolutamente non sospetti!- alla nobile famiglia Grimaldi che tanto lustro ha dato sia a Modica che, ancor di più, al Principato d’Oltralpe.

L’illustre ospite ha potuto degustare i piatti preparati dagli alunni di quarta classe coordinati dal Prof. Giovanni Roccasalva e serviti da alunni di seconda, terza e quarta classe agli ordini della Prof.ssa Sonia Sudato. L’accoglienza, affidata ad alunni di terza, è stata curata dalla Prof.ssa Maria Cipriano.

Affabile e distinto, l’Ambasciatore si è intrattenuto piacevolmente con docenti ed alunni dell’Istituto e ha dimostrato di gradire il pranzo a base di pesce progettato e realizzato durante una normale esercitazione didattica nei laboratori di enogastronomia e di sala-bar dell’Istituto.

Durante l’incontro con i vertici del “Principi Grimaldi” è stata prospettata la possibilità di avviare proficui scambi culturali con il Principato monegasco, in particolare di instaurare un gemellaggio con qualche prestigiosa scuola alberghiera avente sede a Monaco e di includere anche il Principato fra le mete internazionali per le esperienze di alternanza scuola-lavoro riservate agli studenti più meritevoli dell’Istituto.

Un altro trionfo portato a casa da tre allieve dell’Istituto Alberghiero “Principi Grimaldi”, sezione staccata di Chiaramonte Gulfi.

Deborah Interrigi, Alessandra Cassibba, Mariapiera Occhiuto hanno partecipato dal 6 al 9 marzo al concorso nazionale “Le donne nell’arte del flambé” accompagnate dal Prof. Giovanni Occhipinti e dal fiduciario Amira della sezione Ragusa Barocca, Vito Guzzardi.

La kermesse si è svolta in occasione della festa della donna. Alla finale hanno preso parte 11 squadre finaliste più una squadra speciale fuori concorso, composta da giovani donne diversamente abili di un ristorante solidale siciliano.

La vittoria è arrivata con il dolce “Lady Sicily Mousse” a base di ganache di Cioccolato Modicano, pere Spinello e ricotta vaccina a cui è stato abbinato un passito di Frappato delle cantine Pepi.

“Un’esperienza indimenticabile di grande valore formativo” sostiene Deborah. “La vittoria è arrivata inaspettata, date le alte professionalità presenti, pensavamo di non arrivare prime” dice Marapiera.

“Mi sento di dire che questa esperienza ha contribuito notevolmente alla mia crescita e sviluppato la mia autostima. Ora credo che nessuno possa fermarmi!” afferma Alessandra.

Presso l'Ispettorato Provinciale per l'Agricoltura di Ragusa si è discusso di allevamento ovi-caprino alla presenza di imprenditori locali, tecnici del settore e studenti delle scuole agrarie della Sicilia.

Parte dalla Sezione Agricoltura e Sviluppo Rurale dell'I.P.S. "Principi Grimaldi"

di Modica il nuovo assetto della zootecnia siciliana

Grande e qualificata partecipazione alla giornata di approfondimento sull'allevamento ovi-caprino nel territorio ibleo, valorizzazione dei prodotti e prospettive di sviluppo in Sicilia, anche per le opportunità lavorative rivolte ai giovani tecnici ed imprenditori agricoli del settore. Il convegno, presentato dalla Prof.ssa Roberta Iurato, è stato organizzato, su iniziativa dei Docenti Proff. Ignazio Manenti e Concetto Gerratana, dall'Istituto Professionale Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, "Principi Grimaldi" di Modica, dove molti tecnici e soprattutto gli studenti di agraria di PARTINICO, ADRANO, MODICA, RAGUSA, ROSOLINI, SCICLI e VITTORIA, hanno avuto modo di approfondire conoscenze e competenze in riferimento alle tematiche trattate. 

Dopo i saluti delle Istituzioni (Dott. Giorgio Carpenzano, capo dell'Ispettorato Agrario di Ragusa; Prof. Luca Leggio, Assess. Pubblica Istruzione Comune di Ragusa; Dott.Giuseppe Cannizzaro, Associazione Regionale Allevatori Sicilia) è intervenuto in apertura dei lavori il Dirigente Scolastico del "Principi Grimaldi" Prof. Bartolomeo Saitta che ha sottolineato il ruolo che la scuola svolge sul territorio in relazione alla formazione giovanile e come l' Istituto con le sezioni Agrario e Alberghiero, possa essere determinante, a fronte di tante famiglie presenti in Istituto, nel saggio rilancio di un prodotto innovativo, come nel caso del cioccolato di Modica con fave cottoie, presentato all'Expo di Milano 2015.

I lavori sono proseguiti con la relazione del presidente dell'Associazione Nazionale Pastorizia Stefano Sanna che si è soffermato sulla possibilità di sviluppo dell’allevamento ovi-caprino in Sicilia puntando sulla qualità e non tanto sulla quantità del prodotto. Il Prof. Giuseppe Timpanaro, Docente di Economia Agraria presso il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell'Università di Catania ha approfondito la tematica relativa alla gestione degli allevamenti ovi-caprini sottolineando come la stessa dipenda molto dal costo di produzione e come incidere su alcune voci di costo, considerando basso il valore di reintegrazione dei capitali. Nella gestione aziendale bisogna puntare molto sulla filiera corta e sul marketing. Molto interessante è stata la testimonianza del Sindaco-Pastore di Poggioreale, Dott. Lorenzo Pagliaroli, che ha parlato del valore del PECORINO SICILIANO DOP e della VASTEDDA DELLA VALLE DEL BELICE DOP e ancora sull'importanza dell'Istruzione Professionale che ha dato vita, nel rispetto del disciplinare U.E, alla formazione del Centro di produzione del caglio a valenza regionale. A tal proposito ha invitato le Istituzioni Scolastiche a visitare il suddetto Centro come approfondimento al convegno. L'Ispettore Tecnico del CoRFiLaC, P.A. Guglielmo Portelli, ha illustrato il ruolo che ha l'Ente di certificazione per garantire la qualità e l'originalità del prodotto. L'introduzione al PSR è stata presentata dal Dott. Lorenzo Cunsolo dell'Ispettorato Agrario di Ragusa riservandosi l'approfondimento direttamente presso le scuole agrarie. L’orientamento, l'Istruzione Professionale e le opportunità occupazionali a favore dei giovani sono state introdotte dal Dott. Giuseppe Alecci, vice presidente dell'IRIPA SICILIA, il quale, altresì, si è impegnato ad incontrare gli studenti di agraria, quinto anno in uscita, dei singoli Istituti per approfondire le relative tematiche.  E' intervenuto l'ON. ORAZIO RAGUSA, Deputato Regionale che ha apprezzato e condiviso le relazioni del convegno ed ha auspicato che il modello di rapporto fra Istituzioni ed utenti possa essere seguito anche in atri ambiti, es. medicina.  Per l'Assessorato all'Agricoltura della Regione Sicilia, il Dott. Giulio Maltese ha sottolineato l'importanza del convegno quale stimolo per continuare sulla strada dell'innovazione, puntare sulla potenzialità dei giovani e loro capacità imprenditoriale, mentre il Dott. Carmelo Gennaro, Presidente Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati ha ricordato della professionalità dell'Istituto e come molti tecnici esperti oggi provengono dal Professionale di Modica.  I lavori sono stati conclusi dal Dott. Giorgio Carpenzano, Capo dell'Ispettorato Agrario di Ragusa, che ha tracciato le linee applicative del nuovo PSR-SICILIA, evidenziando come la trasformazione rappresenti ancora il nocciolo duro dell'imprenditoria locale e come i giovani devono attenzionare le opportunità offerte dalle normative Comunitarie, Nazionali e Regionali per permettere lo sviluppo della zootecnia Iblea.

In rappresentanza dei Docenti del "Principi Grimaldi " di Modica il Prof. Concetto Gerratana, dopo aver ringraziato i presenti, i D.S e i Docenti degli Istituti partecipanti e il D.S. Bartolomeo Saitta, ha evidenziato il valore tecnico e formativo del convegno, quale risultato di un lavoro avviato qualche anno fa dal Prof. Ignazio Manenti in riferimento ad una visita didattica effettuata presso l'azienda ad indirizzo ovino di Paolo Italia. A tal proposito, ha sottolineato, è stato realizzato un video, che presentata l'intera filiera di produzione del formaggio pecorino e che verrà pubblicato sul sito dell'Istituto.

Ai partecipanti, a conclusione del convegno, è stata proposta una degustazione del PECORINO DOP e FRESCO,curata dagli alunni della classe 2CA della Sezione Alberghiera del "Principi Grimaldi",coordinati dai Proff. Saverio Marigliano e Carmelo Ferraro ed offerta dalle aziende DIPASQUALE di Ragusa e PALMI' di Giarratana.

I proff. Ignazio Manenti e Concetto Gerratana

Docenti dell’Istituto Professionale di Stato “Principi Grimaldi” di Modica

 

Il video sull'allevamento ovino in Provincia di Ragusa

 

Breve resoconto su una interessante Unità d'Apprendimento somministrata agli alunni di una classe quarta enogostronomia e riguardante una tradizionale ricetta siciliana.

Si è conclusa con la degustazione del piatto abbinato al vino liquoroso Malvasia delle Lipari l'UdA sulla "Cuccìa" che gli allievi della classe 4CE hanno svolto con interesse e partecipazione. Hanno scoperto la storia di questa antica pietanza palermitana ripresa con diverse varianti anche nella Sicilia orientale.

Sapori, leggende e tradizioni antiche che fanno da cornice alle prossime festività e che hanno ridestato in tutti noi quella voglia di recuperare ciò che il tempo e la modernità spesso tende a sotterrare.

Prof.ssa Graziana Iurato

Galleria fotografica

Contattaci

Viale degli Oleandri 19
97015 MODICA (IT)
+39 0932.762991
+39 0932.761689

  rgrh020005@istruzione.it

Unisci alla nostra comunità

Registrati per ricevere nostre notizie